WALL STREET TONICA IN AVVIO DI SETTIMANA

29 ottobre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di settimana col segno + per gli indici azionari americani. A permettere ai listini di avanzare e’ l’attesa per un taglio dei tassi d’interesse, ampiamente scontato dal mercato, nel meeting di mercoledi’. Il Dow Jones sale dello 0.21% a 13835, l’S&P500 dello 0.37% a 1540, il Nasdaq avanaza dello 0.54% a 2819.

Tra due giorni il Fomc comunichera’ la decisione dell’incontro sul costo del denaro che prendera’ il via nella giornata di domani. I futures segnalano una probabilita’ del 100% che la Banca Centrale abbassera’ i fed funds al 4.50%, attuando un taglio di 25 punti base.

I titoli finanziari e le azioni maggiormente sensibili ai tassi d’interesse potrebbero beneficiare maggiormente da tale operazione. Il comparto bancario continua a mostrare ancora alcune difficolta’ in seguito alla crisi del credito scoppiata lo scorso agosto.

Tra le societa’ da seguire in giornata si distingue il colosso finanziario Merrill Lynch (MER) in seguito alla notizia del cambio ai vertici dell’azienda con il licenziamento del CEO Stan O’Neal. La scorsa settimana la banca n.1 d’America aveva riportato la peggiore perdita in 93 anni di storia.

Tra le societa’ che hanno diffuso i risultati trimestrali in mattinata, il colosso dei cereali Kellogg (K) ha riportato utili in linea col consensus, milgiorato l’outlook per il 2007 ma abbassato le stime sul 2008; la conglomerata industriale Lowe’s (LTR) ha riportato ricavi inferiori alle attese, il colosso telecom Verizon (VZ) ha battuto le stime.

Il primo milione (di euro) e’ sempre il piu’ difficile. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link style="color:blue">INSIDER

Sugli altri mercati, nuovo record del petrolio, oltre la barriera dei $93 al barile. Negli ultimi minuti i futures con consegna dicembre hanno ritracciato dai massimi e segnano un progresso di 46 centesimi a $92.32. Sul valutario, l’euro viene scambiato a quota 1.4392 contro il dollaro dopo aver superato la barriera di 1.44 spingendosi ad un nuovo record storico. L’oro guadagna $4.30 a $791.80. In ribasso i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.4060%.

Hai dimenticato la password?