WALL STREET TONICA, FOCUS SU FINANZIARI E FED

10 dicembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

A meta’ giornata i listini americani continuano a muoversi in discreto rialzo grazie alle speranze di un nuovo taglio ai tassi d’interesse da parte della Fed nell’incontro di domani. Il Dow Jones guadagna lo 0.70% a 13720, l’S&P500 lo 0.63% a 1514, il Nasdaq avanza dello 0.53% a 2720.

Gli operatori scommettono su una continuazione della politica accomodante da parte della Fed e prevedono un taglio dei fed funds di almeno un quarto di punto percentuale (al momento i tassi a breve sono al 4.5%). C’e’ pero’ una forte incertezza sull’entita’ del taglio e sul gap che verra’ lasciato tra fed funds e discount rate (ovvero il tasso applicato alle banche nei prestiti concessi direttamente dalla Banca Centrale).

A beneficiare di tali previsioni sono le societa’ finanziarie, negli ultimi mesi sotto particolari pressioni a causa della crisi del credito. La banca d’affari svizzera UBS (UBS) ha comunicato svalutazioni di $10 miliardi che potrebbero originare la prima perdita trimestrale della banca in cinque anni, ma il titolo guadagna terreno grazie al massiccio investimento d’emergenza da parte del governo di Singapore per far fronte alle recenti perdite.

Anche Citigroup (C) si spinge al rialzo dopo l’annuncio di un meeting in cui verranno selezionati i candidati per il ruolo di CEO. Nei giorni scorsi la banca aveva ottenuto un investimento di $7.5 miliardi da parte del governo di Abu Dhabi.

L’unico dato macro presente in calendario ha mostrato un aumento dello 0.6% delle vendite di case con contratti in corso, sorprendendo gli economisti che avevano previsto una flessione dell’1%.

Mercato super-volatile. E con news gratis, certamente non guadagni. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link style="color:blue">INSIDER

Tra le altre notizie societarie, in evidenza le operazioni di mergers & acquisitions. MGI Pharma (MOGN) sara’ acquisita dalla giapponese Eisai (ESALY) per $3.9 miliardi ($41 per azione, pari ad un premium del 21% rispetto al prezzo di chiusura di venerdi’). Il gruppo di private equity Blackstone (BX) potrebbe organizzare un consorzio per rilevare il colosso minerario Rio Tinto (RTP).

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Homebuilding +3.1%, Home Entertainment Software +2.8%, Multi-Sectional Holdings +2.8%, Diversified Banks +2.6%, e Property & Casualty +2.3%. Tra i piu’ forti ribassi: Biotech -2.8%, Internet Retail -1.3%, Airlines -0.9%, Electronic Manufacturing Services -0.9%, e Specialty Stores -0.9%.

Alle 12.30 E.T. il volume di scambio e’ di 448 milioni di pezzi al NYSE e 778 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 2042 a 1016 al Nyse e 1648 a 1204 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 49 a 7 al NYSE e 30 a 24 al Nasdaq.

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?