WALL STREET: MATRICOLA SI IMPENNA DEL 482%

5 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

La borsa di New York ha chiuso la giornata ancora in rialzo, guidata dal Nasdaq e dai titoli tecnologici, nonostante si sia verificata nella fase finale una limatura dei prezzi rispetto ai massimi dell’apertura. Alle 16:00 l’indice Nasdaq ha chiuso in rialzo di 46,25 punti (+1,51%) a 3.102,20, nuovo massimo assoluto e sesto rialzo consecutivo. Lo S&P 500 ha chiuso in crescita di 7,58 punti (+0,56%) a 1.370,22. Infine il Dow Jones ha finito la seduta in salita 64,84 punti (+0,61%) a quota 10.704,48. Gli indici sono stati sostenuti da un favorevole scenario macro-economico, dopo l dato sulla disoccupazione (e sulla parallela assenza di inflazione) annunciato in mattinata.

Sul mercato del reddito fisso, il titolo del Tesoro Usa a 30 anni ha registrato un rialzo a 101,13, il che ha fissato il rendimento al 6,04% (-0,81%).

Il clima e’ stato talmente euforico che ad un certo punto, nel particolare segmento degli Ipo (initial public offering) gia’ particolarmente ”bullish’ in tempi normali, i trader hanno assistito a un fenomeno davvero fuori del comune. Un’azienda del settore internet che si e’ quotata oggi al Nasdaq, Cobalt Networks (vedi COBT, quotazioni interattive) collocata dalla Goldman Sachs al prezzo di 22 dollari ad azione e’ salita immediatmente di 124 e 7/8, cioe’ il 567%, a 146 e 3/4. Alla fine, dopo scambi per 11 milioni di azioni, la matricola ha chiuso le contrattazioni a 128 e 1/8, cioe’ il 482%: si tratta del terzo rialzo record a Wall Street per un Ipo.

Hai dimenticato la password?