WALL STREET ESORCIZZA IL RIALZO DEI TASSI

16 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street sembra gia’ aver esorcizzato il rischio di un altro rialzo dei tassi, con un andamento dei prezzi di borsa decisamente positiva. Proprio mentre e’ in corso a Washington il meeting dell’Open Market Committee della Federal Reserve che terminera’ alle 14:15 con l’annuncio sui tassi, la borsa sta mettendo a segno una buona performance, con tutti gli indici in fore rialzo.

La convinzione degli operatori e’ che non ci sara’ un rialzo dei tassi. Ma se anche la Fed decidesse per un aumento, sara’ preventivo, e non se ne vedranno altri per molti mesi. Il che costituisce uno scenario fertile di buoni affari per il mercato azionario.

Alle 12:30 la situazione era la seguente: S&P 500 in rialzo di 14,13 punti (+1,01%) a 1.408,52; Dow Jones in salita di 84,11 punti (+0,78%) a 10.844,86; e Nasdaq in crescita di 34,67 punti (+1,08%) a 3.254,21, nuovo record storico.

Il rendimento del titolo del Tesoro a 30 anni e’ ai minimi degli ultimi due mesi, al 6,01%, con i prezzi a 101,50. Ad un certo punto il rendimento e’ sceso per pochi attimi sotto il livello del 6,00%.

In borsa si stanno comportando molto bene tutti i titoli finanziari, con forti rialzi per American Express (AXP), J.P. Morgan (JPM) e Citigroup (C), titoli sensibili alla situazione sui tassi di interesse (il fatto che siano in rialzo dice chiaramente quali siano le aspettative del mercato).

Ma ecco la fotografia dei titoli piu’ scambiati.
Al New York Stock Exchange scende del 16% la Vodafone Airtouch (VOD), Citigroup (C) sale dell’1,6%, America Online (AOL) e’ in salita dell’1,8%, Iomega Corporation (IOM) e’ in salita del 15%, Lucent Technologies (LU) sale del 2,61%, At&t (T) e’ in rialzo dell’1,5%, mentre una delle poche in controtendenza e’ l’Ibm (IBM), che scende dello 0,6%.

Al Nasdaq le performance come al solito sono piu’ marcate. In testa a tutti, tra i titoli piu’ scambiati, e’ un titolo internet, Euroweb International (EWEB), che e’ schizzata del 91%, Microsoft (MSFT) e’ in calo anche oggi, dello 0,57%, Intel (INTC) cresce dello 0,6%, Dell (DELL) continua a calare, stavolta dell’1,68%; in forte crescita uno dei broker online, Ameritrade (AMTD), che mette a segno un piu’ 9,2%, sale di circa il 6% la blue chip Amazon.com (AMZN), mentre continua la corsa dopo il balzo di ieri China.com (CHINA) il portale che beneficia dell’accordo Usa-Cina per l’ingresso nel Wto, e che sale anche oggi del 25%.

Hai dimenticato la password?