WALL STREET: DOW JONES IN TERRITORIO RECORD

14 dicembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

BORSA: WALL STREET SU CON TRIMESTRALI;NUOVO RECORD DOW JONES

Seduta al rialzo a Wall Street dove il Dow Jones aggiorna ancora il record arrivando a sfiorare quota 12.400 punti (12.394,25). A portare ottimismo sono state in particolare le incoraggianti notizie sugli utili riportate nel settore della grande distribuzione da Costco Wholesale e in quello dei computer da Ciena, cui si aggiungono le trimestrali brillanti nel comparto finanziario con Bear Stearns e Lehman Brothers.

Segnali che per il mercato sembrano suggerire un buon andamento dei profitti societari a dispetto del rallentamento dell’ economia che, peraltro, riesce a creare nuova occupazione. A sorpresa, le richieste di sussidio di disoccupazione sono calate molto più del previsto, a quota 304mila unità contro le 320mila stimate dagli analisti. Quanto basta per offuscare il rischio di un surriscaldamento dell’inflazione evidenziato oggi dall’inaspettata accelerazione dei prezzi all’import: a novembre l’indice è salito dello 0,2% (gli analisti si attendevano un +0,1%) e, al netto della componente petrolio, si è registrato un corposo rialzo dello 0,7% risentendo ovviamente anche della fase di debolezza del dollaro con gli economisti che si attendono ulteriori rialzi anche a inizio 2007.

Non resta che aspettare il dato sul tasso di inflazione a novembre in programma domani: gli economisti si attendono un rialzo dell’indice generale, e l’indice ‘core’ (al netto delle componenti cibo ed energia), a +2,7%, ben al di sopra della fascia di tolleranza fissata dalla Federal Reserve che a questo punto vede venire meno i presupposti per un eventuale allentamento in politica monetaria. Tra i singoli titoli, Costco sale di 1,92 dollari a 55,06 dollari, dopo aver comunicato utili trimestrali superiori alle stime degli analisti e traina al rialzo i titoli del settore ‘retailer’.

Corre Ciena (semiconduttori) che avanza del 10% a 27,46 dollari segnando la migliore performance nello S&P 500. In scia Advanced Micro Devices guadagna +1,14 dollari a 21,31 dollari e Xilinx avanza di 70 cents a 24,92 dollari. Bene Ford Motor (+13 cents a 7,01 dollari) dopo l’upgrade emesso da Merrill Lynch (a “neutral” da “sell”) che premia gli sforzi della casa automobilistica per recuperare risorse finanziare spiegando che così avrà maggiori margini il prossimo anno per negoziare con il potente sindacato dell’auto United Auto Workers.

Tra i finanziari, va bene Bear Stearns (+2,30 dollari a 158,19 dollari) premiata da una crescita degli utili superiore alle stime di Wall Street, mentre Lehman Brothers arretra (-14 cents a 76,23 dollari) per aver riportato dati trimestrali che hanno in parte deluso gli analisti: gli utili hanno battuto le previsioni, ma i ricavi dalle attività di investment-banking sono risultati deboli. Salgono i petroliferi trainati dal rialzo delle quotazioni del greggio dopo che l’Opec ha annunciato il taglio della produzione di 500mila barili al giorno a partire da febbraio prossimo: Exxon sale di 62 cents a 77,98 dollari e ConocoPhillips guadagna 1,30 dollari a 72,30 dollari.

Attorno alle 18,30 ora italiana, il Dow Jones sale dello 0,53% a 12.383,19 punti; il Nasdaq composite avanza dello 0,97% a 2.456,04 punti e lo S&P 500 è in rialzo dello 0,71% a 1.423,25 punti.

Hai dimenticato la password?