WALL STREET AVANZA, BENE UTILI E OPERAZIONI M&A

23 luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di settimana in buon rialzo per gli indici Usa spinti dall’ultima tornata di trimestrali societarie e dai numerosi accordi di M&A. Il Dow Jones sale dello 0.47% a 13916, l’S&P500 dello 0.51% a 1541, il Nasdaq guadagna lo 0.35% a 2597.

I listini sembrano dunque posizionati per un rimbalzo dopo la brutta prova dello scorso venerdi’ causata dalle deludenti trimestrali di Caterpillar ([[CAT]]) e Google ([[GOOG]]) e dai problemi che continuano ad affliggere l’industria del credito.

In giornata i risultati finanziari aziendali continueranno ad occupare la scena: la farmaceutica Merck ([[MRK]]), Schering-Plough ([[SGP]]), Hasbro e l’azienda sviluppatrice della nota pistola elettrica Taser ([[TSR]]) hanno tutte riportato bilanci migliori delle stime. Sono ancora attesi i risultati del colosso finanziario American Express ([[AXP]]) e del gigante dei chip per la telefonia mobile Texas Instruments ([[TXN]]).

Il calendario economico e’ privo di appuntamenti di rilievo ma nei prossimi giorni saranno comunicati importanti dati sul comparto immobiliare e sulla crescita economica. Cio’ non ha impedito al dollaro di deprezzarsi ulteriormente nei confronti dell’euro e della sterlina.

Nel comparto energetico il petrolio ha ritracciato dai recenti massimi, rimanendo comunque sopra la soglia dei $75 al barile. Nei primi minuti di scambi i futures con consegna settembre segnano un ribasso di 35 centesimi a $75.44.

Nel settore dei titoli obbligazionari, la corsa al riparo degli investitori sui timori di un impatto negativo derivante dalla possibilita’ di default dei mutui subprime ha permesso ai Titoli di Stato di spingersi al rialzo. Il rendimento sul Treasury a 10 anni continuano a muoversi al di sotto del livello psicologico del 5%, a quota 4.97.

Tra le altre notizie societarie, sul fronte delle operazioni M&A, Barclays ([[BCS]]) ha incrementato l’offerta per l’acquisto della banca olandese ABN Amro ([[ABN]]) a $93 miliardi. Cerberus Capital Management sembra essere vicino ad un accordo per rilevare United Rentals ([[URI]]) per un controvalore di $4 miliardi ($34.50 per azione). GlobalSantaFe ([[GSF]]) e Transocean ([[RIG]]) hanno raggiunto un accordo per la formazione di un’unica societa’ di trivellazione in un’operazione valutata $53 miliardi.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro e’ in leggero calo rispetto al dollaro: il cambio tra le due valute e’ a quota 1.3820. In lieve ribasso l’oro. I futures con consegna agosto vengono scambiati a $684.20 all’oncia (-$0.50).

Hai dimenticato la password?