WALL STREET: APRE IN CALO CON LE TRE STREGHE

15 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Apertura in calo per i principali indici borsistici Usa, dopo preoccupanti annunci sugli utili della Microsoft e in mezzo alla volatilita’ creata dalle ”Tre Streghe” (triple-witching), cioe’ la scadenza simultanea di futures sui titoli, opzioni e altri derivati.

(Verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

In particolare, il settore tecnologico risente del ‘profit warning’ diramato da Microsoft ieri alla chiusura dei mercati; erano da dieci anni che la societa’ di Bill Gates non rivedeva in negativo le proprie stime sui dati di bilancio.

La piu’ grande softwarehouse del mondo ha infatti annunciato che utili e fatturato relativi al secondo trimestre fiscale 2001 saranno inferiori alle previsioni a causa del rallentamento nelle vendite di personal computer.

Il rumor della borsa oggi e’ che gli investitori non le hanno ancora sentite tutte riguardo gli utili aziendali di fine anno. Un pessimismo alimentato soprattutto dal calo di preborsa dei titoli Sun Microsystems (SUNW) e EMC (EMC).

Intanto, sul fronte macroeconomico:

l’Indice dei prezzi al consumo e’ cresciuto negli Stati Uniti dello 0,2% in novembre. Il dato e’ in linea con le aspettative dei principali analisti di Wall Street. L’indice, epurato dalle componenti volatili di cibo ed energia, e’ salito dello 0,3%. I dati di novembre non dovrebbero avere un impatto sostanziale sui mercati, ma avranno sicuramente un potere rassicurativo sulla Federal Reserve, il cui comitato di politica monetaria si riunisce il prossimo martedi’, 19 dicembre.

la produzione industriale degli Stati Uniti ha segnato in novembre una flessione dello 0,2%. Il dato, diffuso questa mattina dalla Federal Reserve, e’superiore alle stime degli analisti, che avevano indicato un incremento dello 0,1%.

Hai dimenticato la password?