Usa: Rapporto Ups, è boom in Polonia

15 dicembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Secondo le aspettative del 40 per cento dei manager in Europa, la Polonia è il Paese europeo che registrerà la maggiore crescita economica nel prossimo triennio. La Polonia si aggiudica così il titolo di mercato europeo con il miglior potenziale per il terzo anno consecutivo. Il gradino più alto del podio le è accordato dagli intervistati di tutti i Paesi da Ups, il leader nelle spedizioni, a eccezione dell’Italia che continua a dare fiducia alla Spagna, su cui scommette il 50 per cento dei manager. Quando si parla di prospettive di crescita, alla Polonia, i manager in Italia preferiscono, inoltre, la Germania con il 36 per cento di menzioni contro il 31 per cento. I top manager in Italia indicano Spagna e Germania tra i primi tre Paesi già nelle edizioni dell’Ups Europe Business Monitor del 2004 e del 2005. Confermando la loro fiducia nei Paesi dell’Europa occidentale anche quest’anno, i dirigenti in Italia rimangono in controtendenza, ma stanno forse anticipando un nuovo trend, dato che rispetto allo scorso anno la Spagna scavalca la Repubblica Ceca, arrivando così a occupare la seconda posizione con il 26 per cento delle menzioni (più un per cento rispetto all’anno scorso) e la Germania passa dal quinto al terzo posto con un 25 per cento (più 5 per cento). Secondo l’indagine di quest’anno, migliora leggermente la percezione degli stranieri che l’Italia sia un mercato in crescita: il Paese passa dall’undicesimo al decimo posto, grazie soprattutto al supporto dei manager della Francia e della Spagna. Cresce inoltre la fiducia dei top manager in Italia rispetto al proprio Paese: il 13 per cento contro l’8 per cento dello scorso anno. In vista dell’entrata nell’Unione europea, inizia a diventare un Paese di riferimento anche la Romania che si guadagna il 14 per cento di menzioni dei manager in Europa con un incremento del 4 per cento rispetto al 2005. La Polonia, con il 40 per cento delle menzioni, rimane in cima alla lista per gli intervistati quando è chiesto loro quale dei dieci Paesi che sono entrati nell’Ue nel 2004 presenta le migliori opportunità di business. Seguono Repubblica Ceca (24 per cento) e Ungheria (16 per cento). Questa volta i manager in Italia sono in linea con il risultato aggregato europeo: il 29 per cento vede opportunità per la propria azienda in Polonia, il 22 per cento nella Repubblica Ceca e il 13 per cento in Ungheria. La Polonia è inoltre indicata come il Paese che beneficia maggiormente dell’entrata nell’Unione europea con il 27 per cento di menzioni, seconda solo alla Spagna (44 per cento). La medaglia di bronzo va al Portogallo (22 per cento) e per un solo punto rimane fuori dal podio l’Irlanda (21 per cento).

Hai dimenticato la password?