USA: I PROFITTI CROLLANO WALL STREET RESISTE

5 dicembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Per alcuni la recessione in America nel 2008 è inevitabile. Per altri c´è ancora qualche possibilità di scansarla. Ma, intanto, nel terzo trimestre dell´anno gli utili delle aziende sono scesi del 25 per cento rispetto a un anno prima e nel quarto trimestre il calo (sempre rispetto a un anno prima) scenderà del 30 per cento. Gli esperti di Goldman Sachs ritengono che, date queste premesse, una recessione 2008 (o a fine 2007) sia veramente difficile da evitare. Secondo alcuni già il quarto trimestre 2007 potrebbe essere a crescita zero o addirittura negativa. La Borsa, invece, resiste. Non cede di fronte a questo autentico crollo dei profitti. La spiegazione è da ricercare nell´attesa di altri sostanziosi aiuti da parte della Federal Reserve. Si pensa, in particolare, a un taglio di 50 basis point già a dicembre. E poi a altri due tagli da 25 basis point all´inizio del 2008 in modo da sostenere l´economia.

Copyright © La Repubblica. Riproduzione vietata. All rights reserved

parla di questo articolo nel Forum di WSI

Hai dimenticato la password?