USA: BUSH, PRIMA COLAZIONE CON GREENSPAN

18 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente eletto, George W. Bush, e’ arrivato a Washington per incontrare i vertici del Congresso ma il primo appuntamento e’ stato, all’alba del mattino, con il presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan.

Si tratta della prima visita nella capitale di Bush dalla fine dello scontro elettoral-giudiziario per la Casa Bianca e ad accoglierlo e’ il governatore che ha guidato l’economia americana dai tempi dell’amministrazione Reagan e che continuera’a farlo con la seconda generazione di Bush alla presidenza.

Greenspan, che i mercati finanziari americani chiamano con deferenza il “Master dell’Universo”, non ha mai fatto mistero di non condividere il progetto di riduzione fiscale che Bush ha promesso agli elettori durante la campagna elettorale.

Il piano di Bush graverebb sul bilancio degli Stati Uniti per circa $1.300 miliardi, una cifra che Greenspan ritiene sia opportuno destinare alla riduzione del debito pubblico.

Greenspan ha consegnato al presidente eletto un dossier della Federal Reserve sullo stato dell’economia Usa. Nessuna indiscrzione e’ trapelata dal colloquio, durato circa 40 minuti, in una sala riservata dell’hotel Madison a Washington.

Bush si e’ quindi diretto a Capitol Hill, per incontrare i leader repubblicani e democratici in Parlamento.

Nel pomeriggio visita alla Casa Bianca, insieme alla moglie Laura, per un te’ offerto da Hillary Clinton. Questo sara’ probabilmente l’ultimo incontro della First Lady con Bush nelle sue vesti di rappresentanza: dal prossimo anno sara’ infatti uno dei democratici piu’ in vista al Senato, rappresentante dello stato di New York.

Hai dimenticato la password?