TLC EUROPEE: PROSSIMA OFFENSIVA, L’INTERNET

13 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Le compagnie telefoniche europee si preparano a lanciare nuove offensive, dopo un anno di assestamento seguito a un 1998 di grandi strategie e alleanze. Il prossimo obbiettivo, secondo un rapporto sul mercato europeo delle Tlc preparato dalla Salomon Smith Barney, e’ la conquista di Internet, definito come la fonte di ”nuovi profitti in miliardi di dollari per il settore”.
Alla previsione degli analisti della Salomon si contrappone quella degli esperti di Moody’s Investors Service: secondo la societa’ americana di valutazione del credito, la concorrenza in Europa diventera’ sempre piu’ aspra e chi non riuscira’ a sviluppare nuovi servizi ai clienti con una strategia precisa ”e’ destinato alla bancarotta”.
Ad eccezione dei rischi insiti in una competizione sempre piu’ dura e delle sorprese derivanti dalle autorita’ regolatrici nazionali, la Salomon Smith Barney vede roseo nel futuro di tutte le principali aziende europee di Tlc, e non solo per quelle gia’ ben piazzate sul mercato Web.
Per Deutsche Telekom, ”grazie ai servizi via
cavo, internet e telefonia mobile”, il target azionario a 12 mesi e’ fissato in 48 euro contro i 41,45 odierni. Le azioni della spagnola
Telefonica, ”grazie ad una positiva combinazione di fondamentali e prospettive di sviluppo in America Latina”, dovrebbero crescere fino a 18 euro (15,73 attuale). Infine Telecom Italia, in virtu’ ”di una valutazione e di fondamentali attraenti nonche’ della nuova gestione potenzialmente interessante”, scrivono gli analisti della banca d’affari Usa, dovrebbe vedere il prezzo salire dagli attuali 8,3 euro fino a 11,7 euro.

Hai dimenticato la password?