Tesla: dopo le consegne deludenti negli Usa, pronta allo sbarco in Ue

4 gennaio 2019, di Alessandra Caparello

Dopo aver deluso le stime di Wall Street in merito alle consegne, 63.150 Model 3, meno delle 63.698 attese dagli analisti, proprio quest’ultima sarebbe in procinto di sbarcare in Europa. Lo riporta Bloomberg secondo cui al lancio della Model 3 nel Vecchio Continente mancherebbe un mese esatto.

Se negli Usa la Tesla deve competere con Suv e pickup, in Europa la società guidata da Elon Musk deve vedersela con la Serie 3 della BMW e la Golf di VW. L’amministratore delegato di Tesla ha condiviso ieri su Twitter un articolo scritto da un collaboratore di Forbes che ha notato che l’azienda ha consegnato più di 90.000 veicoli negli ultimi tre mesi del 2018. Il collaboratore ha scritto che questa è stata la prima volta che Tesla ha superato la Mercedes-Benz di Daimler. Il problema, come scrive Bloomberg, è che la cifra di 90.700 consegne che Tesla ha riportato è stato un risultato globale. Mercedes ha venduto 90.575 esemplari di auto solo negli Stati Uniti nello stesso periodo.

Tesla non riporta le sue vendite negli Stati Uniti su base mensile o trimestrale come tutte le altre grandi case automobilistiche sul mercato, quindi è difficile dire quanto terreno l’azienda sta effettivamente guadagnando su Mercedes o BMW in territorio americano, ma almeno – continua lagenzia – uno dei due giganti tedeschi ha dato credito a Musk affermando che sta iniziando ad avere un certo impatto.

“Tesla sta ora dilagando nei volumi, e sta facendo pressione su quel segmento di mercato”, ha detto Bernhard Kuhnt, amministratore delegato di BMW Nord America, ha detto a Bloomberg News in un’intervista del 2 ottobre.

 

Hai dimenticato la password?