TASSI: BCE LASCIA INVARIATO IL COSTO DEL DENARO

21 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Rimane invariato il costo del denaro nel’Unione Europea. Il Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, riunitosi oggi a Francoforte, ha deciso di lasciare fermo al 2,5 per cento il tasso d’interesse applicato alle operazioni di
rifinanziamento principale. Immutate anche le soglie minima e massima all’interno del quale si muove il costo del denaro dei paesi
Euro: il tasso sui depositi rimane all’1,5 per cento, quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale al 3,5 per cento.

Hai dimenticato la password?