SU EBAY VA ALL’ASTA LA MEGA TRUFFA DI NATALE

27 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le autorita’ federali hanno arrestato un uomo in California, accusato di aver truffato oltre 240 persone attraverso eBay (EBAY), il sito specializzato nelle vendite all’incanto online. Il bottino supera i $110.000. Un complice risulta ancora latitante.

La coppia ha messo all’asta su eBay dozzine di computer, macchine fotografiche digitali, Palm Pilot e altri gadget elettronici, particolarmente ricercati per i regali di fine anno, con prezzi base particolarmente allettanti.

Gli utenti di eBay si sono contesi la merce a colpi di rialzi e quindi chi e’ riuscito a piazzare l’ultima offerta ha seguito con scrupolo le istruzioni per il pagamento.

Trattandosi di merce messa in vendita da privati, il pagamento attraverso carta di credito non era possibile, solo assegni di conto corrente o – per una spedizione piu’ sollecita – assegni circolari.

Incassati gli assegni, i due truffatori si sono dileguati e i clienti sono rimasti con un palmo di naso senza possibilita’ di rimborso.

eBay non si assume alcuna responsabilita’ sui beni messi all’asta, ma raccomanda, nel caso non sia possibile pagare con carta di credito o con servizi tipo PayPal, di concordare con la propria banca strumenti come la lettera di credito, che svincolano l’importo solo ad avvenuta consegna della merce.

Hai dimenticato la password?