Sorpresa: finale d’anno in crescita per l’industria italiana

13 novembre 2018, di Mariangela Tessa

Uno spiraglio di luce per l’economia italiana, travolta da una valanga di stime negative. È quello che arriva da Prometeia secondo cui, dopo tre trimestri in calo, la produzione industriale italiana tornerà a crescere nel corso del quarto trimestre, sostenendo il ritorno a a un valore lievemente positivo del Pil dopo la stagnazione del terzo trimestre.

“A favore giocano un effetto di trascinamento ereditato dal terzo trimestre, pari allo 0,44%, una crescita dell’attività industriale in ottobre (+0,6%), una riduzione in novembre (-0,3%) e infine un lieve incremento in dicembre (+0,1%)” si legge in una nota del centro studi bolognese,, in cui si specifica che  “Il quarto trimestre dell’anno registrerebbe quindi un ritorno alla crescita (+0,9% sul trimestre precedente), dopo tre trimestri in contrazione, e tornerebbe in aumento anche rispetto al corrispondente trimestre dell’anno precedente (+0,3%)”.

Per il Pil l’attesa è di una crescita congiunturale di 0,1% nel quarto trimestre che porterà a un aumento dell’1% nell’intero 2018. Per Prometeia, il vento è cambiato già da settembre quando la produzione industriale italiana si è ridotta ma meno delle attese.

“La riduzione di settembre (-0,2%, mentre la nostra previsione era di -0,5%) ha determinato una chiusura del terzo trimestre in contrazione, attesa ma comunque limitata, sia dal punto di vista congiunturale sia da quello tendenziale (-0,1% in entrambi i casi)”.

 

Hai dimenticato la password?