Samsung presenta lo schermo flex: da smartphone a tablet

8 novembre 2018, di Alberto Battaglia

Uno schermo che passa da 840×1960 a 1536×2152 pixel, da 4,5 a 7,3 pollici: sono queste le misure dei due schermi che faranno parte, ad un tempo, del prossimo Samsung Galaxy F, che potrà vantare il primo schermo pieghevole. Questa innovazione permetterà di convertire, in un gesto, il proprio smartphone in piccolo tablet. Il nome del nuovo schermo è Infinity Flex Display.

La conversione, mostrata in pubblico il 7 novembre prevede un movimento d’apertura simile a quello di un libro. Nel video in basso la breve presentazione del vicepresidente Usa per l’azienda Justin Denison.

Fra i pochi dettagli anticipati da Samsung, si sa che il dispositivo potrà gestire contemporaneamente le app, passando da uno schermo all’altro.
“L’Infinity Flex Display offre un nuovo tipo di esperienza mobile che consente agli utenti di fare cose che non potevano fare con un normale smartphone. Gli utenti hanno ora il meglio di entrambi i mondi: uno smartphone compatto che si apre per rivelare uno schermo immersivo più ampio per il multitasking e la visualizzazione dei contenuti”, si legge nel comunicato dell’azienda coreana, “l’esperienza dell’applicazione passa senza problemi dal display più piccolo al display più grande man mano che il dispositivo si apre. Inoltre, gli utenti possono navigare, guardare, connettersi e multitasking senza perdere tempo, utilizzando contemporaneamente tre app attive sul display più grande”.

 

Hai dimenticato la password?