Russia: Presepi napoletani a San Pietroburgo

8 dicembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Confartigianato e Cna portano in Russia le eccellenze dell’artigianato artistico italiano. Da domani, 9 dicembre, fino al prossimo 18 gennaio, il Museo Etnografico Russo di San Pietroburgo ospiterà la Mostra “Il Presepe: la tradizione natalizia italiana” e l’esposizione “La Galleria dell’artigianato”.
L’iniziativa rientra nell’ambito del programma straordinario “Made in Italy” organizzato dal ministero del Commercio internazionale e dall’Istituto per il Commercio Estero (Ice), in collaborazione con Confartigianato e Cna. La qualità del nostro artigianato sarà, dunque, protagonista a San Pietroburgo, grazie ai prodotti esposti da oltre cinquanta aziende artigiane provenienti da tutte le regioni italiane e specializzate nella creazione di complementi d’arredo per la casa, pezzi unici simbolo della creatività italiana. L’obiettivo è quello di far conoscere a un pubblico internazionale il valore artistico, culturale ed economico delle produzioni artigiane sia attraverso la sezione espositiva sia attraverso la realizzazione di workshop con operatori del settore.
Particolarmente suggestiva sarà poi la mostra dedicata all’arte presepistica italiana, anch’essa espressione della tradizione dell’artigianato e dell’esperienza secolare delle diverse scuole regionali del presepe, da quelli napoletani, siciliani, pugliesi fino a quelli altoatesini, liguri, piemontesi. Alla cerimonia di inaugurazione della mostra, che si svolgerà oggi, interverranno, per Confartigianato, il presidente Giorgio Guerrini, il vice presidente Gian Maria Rizzi e il segretario generale Cesare Fumagalli, mentre per Cna sarà presente il vice presidente nazionale Daniele Vaccarino.
Secondo i dati di Confartigianato e di Cna in Italia operano 195.570 imprese di artigianato d’arte e tradizionale, con oltre 400mila addetti, riconducibili a 158 mestieri suddivisi in dodici grandi settori. In base alle stime di Confartigianato e di Cna il valore delle esportazioni di prodotti dell’artigianato artistico ammonta a quasi 3 miliardi di euro l’anno: a questa cifra, però, bisogna aggiungere il valore dei prodotti acquistati dai turisti stranieri e che si aggira intorno ai 500 milioni di euro l’anno.
L’artigianato d’arte e di tradizione è presente in tutti i settori produttivi e opera in stretto rapporto con l’ambiente, la storia, i costumi, le culture delle diverse aree del Paese, tanto da formare ben duecento straordinari distretti territoriali specializzati.
d. r.

Hai dimenticato la password?