Apple, voci su come saranno i nuovi iPhone 8 e iPhone X

12 settembre 2017, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – Il grande giorno è arrivato per milioni di appassionati un tutto il mondo. Nel nuovo campus della Silicon Valley, Apple presenterà il nuovo iPhone 8. Dal costo di 1000 dollari e oltre, stando alle ultime indiscrezioni il nuovo melafonino  si baserà sulla versione più recente di iOS 11.

On line sono arrivati rumor importanti sul nuovo iPhone 8 che si che vedrà affiancarsi ad altri modelli, che prenderanno il nome di iPhone 8 Plus e iPhone X, uno in più quindi rispetto alle presentazioni degli anni scorsi. I nuovi iPhone saranno comunque un’evoluzione dell’attuale iPhone 7 e manterranno le stesse dimensioni e gli schermi Retina LCD.

Ma sarà completamente nuovo il modello iPhone X che rinuncerà a Touch Id e al tasto Home per lasciare più spazio allo schermo.

Al posto del Touch ID, il sensore delle impronte digitali che serve a sbloccare lo smartphone ci sarà invece il Face ID, ossia il riconoscimento facciale. Come? Dalle impostazioni si segue una procedura guidata per insegnare a Face ID di riconoscere la propria faccia, inquadrandola con diverse angolazioni tramite la telecamera frontale e una volta impostata, per sbloccare l’iPhone basterà mettere lo schermo dinanzi al proprio viso. Questa senza dubbio la novità più grossa.

Durante la presentazione si attende anche che l’Apple sveli ulteriori dettagli sull‘HomePod, l’altoparlante voce-attivato a casa che si pone in concorrenza diretta contro Amazon e Google. L’HomePod verrà consegnato solo a dicembre, in tempo con il tanto atteso shopping natalizio.

Per l’occasione inoltre il colosso di Cupertino fondato da Steve Jobs ha anche lavorato a nuove emojii rendendole tridimensionali e animate. La funzione Animoji può essere usata all’interno dell’app Messaggi e gli emoji potranno essere animati seguendo il movimento del proprio viso e le espressioni che si fanno mentre ci si riprende. Alla vigilia della presentazione, il titolo Apple ieri ha perso quota arrivando a -3,3% dalla chiusura record del 1° settembre.

Secondo la Jp Morgan si dovrà attendere la settimana di ottobre in cui avverranno le consegne dei nuovi iPhone per capire l’impatto che si potrà ottenere, stimato in qualche milione di unità sugli utili del primo trimestre fiscale del gruppo.

Hai dimenticato la password?