Rottamazione cartelle, 730 e altro: a luglio maxi ingorgo fiscale

18 luglio 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Prima delle meritate ferie estive gli italiani dovranno fare i conti con le tasse. Entro fine luglio sono ben 187 gli appuntamenti con il fisco da segnare in agenda. Vediamo in rassegna quali sono.

In primo luogo lunedì prossimo, il 24 luglio, è il termine ultimo per inviare il modello 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate. Tale scadenza riguarda esclusivamente chi sceglie di non affidarsi ai Caf o al proprio commercialista per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Il 31 luglio è l’ultimo giorno utile per aderire alla procedura della voluntary disclosure, l’istituto che permette di far riemergere capitali tenuti all’estero e non dichiarati al fisco italiano, pagando sanzioni e interessi ridotti.

Il 31 luglio è anche l’ultima chiamata per pagare gli acconti di imposta insieme ad una maggiorazione dello 0,40%, nonché la deadline per pagare la prima o unica rate delle tasse per chi ha aderito alla rottamazione delle cartelle esattoriali ossia la mini sanatoria per chi ha debito pendenti con Equitalia e può pagare le tasse dovute con sanzioni e interessi ridotti. Chi non rispetta questa scadenza non potrà più beneficiare della rottamazione.

A fine mese dovrebbe scadere anche il termine per la presentazione del modello 770, anche se molto probabilmente ci sarà una proroga come ha chiesto il Consiglio nazionale dei commercialisti al governo. La data che circola è il 2 ottobre.

Hai dimenticato la password?