Protezionismo, Merkel a Trump: “dimenticate le lezioni della storia”

25 gennaio 2018, di Mariangela Tessa

Si infiamma al World Economic Forum il dibattuto sul protezionismo. In attesa dell’intervento di domani del presidente americano, Donald Trump,  si allargano le fila dei leader che mostrano tutto il loro scetticismo verso le recenti politiche protezionistiche intraprese dall’inquilino della Casa Bianca.

Cosí dopo il primo ministro indiano Modi, ieri è toccato alla Cancelliera tedesca Angela Merkel andare all’attacco. Secondo Merkel l’ordine mondiale attuale, caratterizzato dal multilateralismo, è in pericolo minacciato dall’onda protezionista, che non è la risposta giusta ai problemi del mondo e della globalizzazione.

“Oggi, 100 anni dopo la catastrofe della Grande Guerra, dobbiamo chiederci se abbiamo davvero imparato la lezione della storia, e a me pare di no. L’unica risposta è la cooperazione e il multilateralismo” ha detto Merkel nel suo intervento prendendo di mira il protezionismo e l’isolazionismo, con parole che sembrano riferirsi all’amministrazione guidata da Donald Trump. ll “protezionismo – ha puntualizzato la Merkel – non è la risposta, dobbiamo cercare risposte multilaterali, l’isolamento non aiuta“.

Si aggiunge al coro, il presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, che rispondendo alla domanda su cosa direbbe a Trump atteso in arrivo per domani, il presidente del Consiglio italiano ha detto di ritenere legittimo per un leader proteggere gli interessi delle proprie economie ma che “c’è un limite”.

 “E’ totalmente legittimo, comprensibile, il desiderio dei leader politici di difendere i propri cittadini, le proprie aziende, la propria economia….Io questo lo rispetto, ma ovviamente c’è un limite”, ha detto, aggiungendo che “Puoi difendere e proteggere i tuoi cittadini i tuoi lavoratori e le tue aziende, ma viviamo un un contesto di accordi commerciali, libero scambio, regole sul commercio, decisioni multilaterali e noi dobbiamo preservare il funzionamento di questo sistema”, ha aggiunto.

Trump avrà una fitta agenda di incontri domani a Davos e farà il suo intervento al forum venerdì, prima di tornare negli Stati Uniti.

 

Hai dimenticato la password?