Principe saudita in esilio chiede colpo di stato in video virale

25 maggio 2018, di Alessandra Caparello

Khaled bin Farhan è un principe saudita che vive in Europa in esilio, per l’esattezza in Germania. In un video diventato virale nelle ultime ore fa un appello ai membri della famiglia reale per deporre Mohemed bin Salman, il principe ereditario che governa Riad.

Il principe Khaled si rivolge ai potenti principi sauditi Ahmed bin Abdulaziz e Muqrin bin Abdulaziz affinchè realizzino un colpo di stato, sostenendo che “il 99 per cento dei membri della famiglia reale, i servizi di sicurezza e l’esercito li appoggerebbe”.

Ahmed bin Abdulaziz è stato a lungo vice ministro dell’Interno dal 1975 al 2012 e per breve tempo è stato ministro dell’Interno nel 2012, e Muqrin bin Abdulaziz è stato brevemente nominato principe ereditario nel 2015 prima di essere rapidamente sostituito, ed è stato capo dell’intelligence saudita fino al 2012.

“C’è tanta rabbia all’interno della famiglia reale – ha detto il principe Khaled – e apprendendo questa notizia  mi appello ai miei zii Ahmed e Muqrin, che sono figli di Abdulaziz e sono molto istruiti, ben preparati e in grado di cambiare le cose in meglio. Posso dire che siamo tutti al loro fianco e li sosteniamo”.

Video intervista diventata subito virale

Anche se non è chiaro quanto peso, se del caso, il principe Khaled ha effettivamente all’interno del regno, la sua intervista è diventata virale questa settimana. Dal canto suo il principe bin Salman ci tiene a dare l’immagine ferma del suo potere e nelle ultime ore ha rilasciato una sua foto ufficiale mentre presiede una riunione dei ministri del governo.

“Se Mohemed bin Salman rimane al potere, tutto ciò si tradurrà in un continuo “vulcano” di instabilità (…) Vorrei dire agli europei che la situazione in Arabia Saudita assomiglia a un vulcano che sta per eruttare. Se erutterà, influirà non solo sulla situazione all’interno dell’Arabia Saudita o della regione araba, ma anche su di voi”.

Secondo bin Farha, considerando che la popolazione è un composito mosaico tribale c’è il rischio che il Paese sprofondi nel caos e si trasformi in una centrale del terrorismo internazionale.

“Se l’Arabia Saudita scende in uno stato di caos, ci sarà caos globale, e sarà una fonte di terrorismo per il mondo intero”.

Hai dimenticato la password?