PREVISTA APERTURA IN FORTE RIBASSO A WALL STREET

21 ottobre 1999, di Redazione Wall Street Italia

I trader si preparano per un’apertura in forte ribasso a Wall Street, in seguito a una serie di utili non brilannti da parte di Ibm (IBM, vedi quotazioni interattive) e soprattutto per gli annunciati problemi legati al ”millennium bug” del 2000.

La Merrill Lynch, stamattina, ha abbassato il rating del colosso informatico, una delle componenti piu’ importanti dell’indice Dow Jones.
L’Ibm perde circa l’8%, sotto quota 100. La pressione al ribasso creata da titolo provochera’ secondo i trader un’altra giornata di volatilita’ alla borsa di New York, soprattutto in reazione al forte rialzo di mercoledi’. Altre aziende componenti del Dow Jones annunciano oggi i risultati trimestrali. Si tratta di Merck (MRK, vedi quotazioni interattive), McDonald’s Corp. (MCD, vedi) e Coca-Cola (KO, vedi).

Intanto il future sull’indice S&P 500 trattato al sistema Globex e’ in forte ribasso, a – 13 punti, a quota 1.281. Si tratta di 18 punti al di sotto del fair value, fissato oggi a quota 1.299. Poiche’ ogni punto di differenza tra il future sull’indice S&P 500 e il fair value corrisponde a 8 punti dell’indice Dow Jones in apertura di contrattazioni, se la situazione non migliora il Dow aprira’ con un ribasso di circa 140 punti.

Hai dimenticato la password?