Premio Carlo Magno: tutti i giovani vincitori

10 marzo 2017, di Alessandra Caparello

Un riconoscimento per i giovani che hanno a cuore l’Europa e possono fare la differenza. Questo l’obiettivo del Premio Carlo Magno che ogni anno il Parlamento Europeo, insieme alla Fondazione del premio internazionale Carlo Magno di Aquisgrana, assegna a quei giovani che lavorano ad un progetto con dimensione europea.

Premio Carlo Magno: a chi è rivolto e in cosa consiste

Il premio Carlo Magno è rivolto ai giovani tra i 16 e i 30 anni, cittadini o residenti di uno dei 28 Stati membri dell’Ue, che sono impegnati in qualche progetto di respiro europeo, promuovendo la comprensione tra gli Stati, favorendo lo sviluppo di un’identità comune aperta all’integrazione per fornire esempi pratici ai giovani sul vivere insieme come un’unica comunità.

Nel dettaglio il Premio europeo Carlo Magno è assegnato ai progetti che mirano a tali scopi:

  • favorire la comprensione europea e internazionale e lo
  • favoriscono lo sviluppo di un sentimento comune dellidentità e dellintegrazione europea
  • siano modelli di comportamento per i giovani che vivono in Europa
  • offrano esempi pratici di cittadini europei che vivono insieme come una sola comunità.

Il termine per presentare le candidature per partecipare all’edizione 2017 è scaduto il 30 gennaio scorso. I vincitori saranno selezionati in due fasi.

Nella prima le giurie nazionali, composte da almeno due deputati al Parlamento europeo e da un rappresentante di un organizzazione giovanile, selezionano un vincitore nazionale in ciascuno dei 28 stati membri entro il 15 marzo 2017. Nella seconda fase una giuria europea, composta da 3 deputati e dal presidente del parlamento europeo e quattro rappresentanti della Fondazione del premio Internazionale Carlo Magno di Aquisgrana, sceglierà il vincitore tra i 28 progetti presentati dalle giurie nazionali entro l’11 aprile 2017.

Il premio Carlo Magno in passato

Il premio per il miglior progetto è di 7500 euro, il secondo 5mila e il terzo 2500 euro. Il 23 maggio 2017 si terrà la cerimonia di assegnazione ad Aquisgrana in Germania dove il Presidente del parlamento europeo e i rappresentanti della Fondazione del Premio Internazionale Carlo Magno consegneranno i premi. Nel premio è prevista anche la visita al Parlamento Ue. L’anno scorso i tre premi sono andati allItalia, alla Grecia e alla Gran Bretagna, rappresentati da Benedetta Turrin,  Χαρίκλεια Μπλουγούρ e Tillmann Heidelk.

Il primo premio per l’Italia è arrivato con il progetto inteGREAT creato da AIESEC che mira a collegare i giovani provenienti da tutta Europa affinché possano reagire alla crisi dei rifugiati in corso e favorire l’integrazione degli stessi.

Medaglia di argento al progetto degli studenti del Liceo in Pirgetos di Larissa, in Grecia che hanno creato un gioco per tablet su Carlo Magno (742-814 d.C.), il creatore del Sacro Romano Impero chiamato il Padre dell’Europa. Infine medaglia di bronzo per Young European Council (YEC), una  conferenza annuale internazionale che riunisce i giovani appassionati al futuro dell’Unione europea con l’obiettivo di fornire un contributo innovativo alla politica europea.

 

Hai dimenticato la password?