Pictet: “grande rotazione, puntare su questi titoli”

22 dicembre 2016, di Mariangela Tessa

 

NEW YORK (WSI) – I mercati sono solo all’inizio di una grande rotazione, che porterà’ gli investitori a spostarsi dai difensivi ai titoli ciclici. Ne sono convinti gli analisti di Pictet che, nelle previsioni per il 2016, citano la politica monetaria restrittiva della Fed, che finira’ per colpire il mercato del reddito fisso e un calo della liquidita’. In pratica, secondo gli analisti della banca d’affari il trend iniziato a meta’ di quest’anno si prolungherà nel lungo termine.

“La liquita’ si ridurra’ e di pari passo cosi come soffriranno i bond. In questi contesto, vediamo i titoli ciclici come quelli che saranno avvantaggiati in questa nuova fase” scrivono in un report, in cui emerge inoltre che alla base di queste previsioni c’e’ anche la convinzione che il ciclo di crescita economica attuale sara’ piu’ lungo della media storica, non piu’ otto ma quindici anni.

In particolare, gli analisti si dicono ottimisti sulle prospettive di crescita degli Stati Uniti, che potrebbe sorprendere al rialzo anche sul fronte degli utili. Lo stesso ottimismo invece non sembra permeare le stime sul deficit. Nel breve periodo, l’unica ombra e’ rappresentato dal primo trimestre, che rischia di ripetere il copione dell’anno scorso, quando la crescita americana aveva deluso.

Tornando alla Fed, citata all’inizio, va ricordato che la Banca Centrale americana. come previsto, alzato lo scorso 16 dicembre i tassi di 25 punti base. Il rialzo è stato applicato al cosiddetto tasso dei Fed Funds, ovvero il tasso di sconto e la conseguente “tassa” pagata sulla parte in eccesso delle riserve. Il Fomc ha segnalato l’aspettativa di tassi di interesse più alti in futuro, La mediana delle aspettative dei membri del Fomc è di tre rialzi nel 2017. Elementi chiave per comprendere la ratio della decisione della Fed, sono stati i riscontri di un miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro e dell’inflazione.

Hai dimenticato la password?