PIAZZA AFFARI: TELECOM ”PUNITA” DAL MERCATO

28 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Telecom Italia cede l’1,37% a 11,84 euro. Il titolo sta seguendo l’andamento fortemente ribassista del settore nel resto d’Europa.

Un operatore di Uniprof spiega il sentiment sulle azioni del comparto telefonico: “si stanno concentrando le vendite sul settore alla luce di diverse considerazioni. Innanzi tutto – dice – pesa la revisione delle prospettive sugli utili delle società di tlc”.

Inoltre “almeno in Italia è stata sottostimata la forza della concorrenza. Infine – osserva l’operatore –si soffre per l’indebitamento dopo le acquisizioni, i cui effetti si faranno sentire nel tempo”.

Un altro fattore a sfavore dei titoli telefonici italiani riguarda paradossalmente i fondamentali, migliori rispetto a quelli dei concorrenti europei: “i nostri titoli sono finora scesi meno di quelli europei, e proprio per questo si trovano ad avere maggiori margini di discesa”.

Hai dimenticato la password?