PIAZZA AFFARI: LA PRE-APERTURA E’ IN RIBASSO

21 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari si porta sulle spalle l’eredità di una giornata nera per i mercati, sia in Italia che in Europa e negli USA. Anche i segnali provenienti dall’Asia, dove tutti i principali listini hanno chiuso in forte flessione, sono negativi e non lasciano intravedere spiragli per un rimbalzo.

Non a caso il Fib30 questa mattina ha aperto in ribasso dello 0,59% a quota 43.345 dopo le chiusure pesanti di ieri: il Mibtel aveva terminato a -2,42%, il Mib30 a -2,21%, il Midex a – 3,99%, il Nuovo Mercato a -6,28%.

Oggi, afferma Maurizio Milano, analista di Banca Sella, la Borsa potrebbe proseguire sulla strada negativa intrapresa nelle ultime sedute e nel caso di rottura al ribasso di importanti livelli tecnici si aprirebbero spazi di discesa significativi.

Il Mibtel, osserva un analista di Iccrea, non è riuscito a risalire nel corso dei primi giorni della settimana, e la mazzata di ieri ha posto serie ipoteche sul futuro.

Ora, spiega, il nuovo supporto per il Mibtel si colloca intorno all’area 29.500-30.000 punti. “La violazione al ribasso di questi supporti implicherebbe l’incrinazione del trend rialzista sul medio-lungo periodo”.

Hai dimenticato la password?