Piazza Affari in gabbia, i titoli da comprare e vendere

19 giugno 2017, di Daniele Chicca

C’è da aspettarsi grande interesse intorno alla sfera dei titoli bancari dopo la sospensione del pagamento del bond di Veneto Banca in scadenza mercoledì prossimo. A dirlo sono i graffisti di Sos Trader. Il consiglio dei ministri, con un decreto-lampo sospende per sei mesi dalla richiesta di ricapitalizzazione precauzionale i rimborsi dei bond subordinati delle banche che puntano all’aiuto statale. “Si complica anche la partita Mps con l’annuncio, da parte dei fondi Fortress ed Elliott, di abbandono del tavolo sulla cessione dei 26 miliardi di Npl”.

A livello tecnico, spiega Pietro Di Lorenzo, il listino FtseMib “disegna una black spinning top archivia la quarta settimana in ribasso nelle ultime 5. Il mercato si lascia alle spalle le scadenze tecniche e si riporta al centro dello stretto movimento laterale che ingabbia i prezzi da 16 sedute all’interno di un box di cerca 600 punti fra area 20.600 e 21.200″.

Fra i titoli del S&P MIB 40 interessanti per la prossima seduta, gli analisti tecnici di Piazza Affari segnalano:

ENEL si riporta a contatto con la resistenza chiave passante a 4.95€. “Una chiusura superiore a questo livello fornirà un significativo segnale di continuazione rialzista”, secondo il graficista.

Da parte sua STM prosegue la discesa (-11.54% nelle ultime 5 sedute) e si riporta a contatto con il supporto in area 13.2€, in attesa dell’assemblea con i risultati di periodo. “Possibile un tentativo di rimbalzo da quel livello”, secondo l’analista.

GENERALI mostra crescente forza relativa apprezzandosi del 3.7% nel corso della settimana. “Il superamento di area 14.6€ potrebbe calamitare nuovi acquirenti”, fa sapere Di Lorenzo.

BREMBO rimbalza con decisione a seguito dell’interruzione della lunga serie di massimi giornalieri decrescenti. In questo contesto “il minimo toccato giovedì a 12.9€ potrebbero essere degli importanti bottom di periodo”.

Prosegue intanto la discesa “inarrestabile” di SAIPEM su cui è evidente la pressione delle mani forti. “Il titolo non è mai stato così venduto allo scoperto (4.61% è shortati). Fin tanto che non si allenteranno le pressioni dei grandi venditori, meglio astenersi”.

FERRARI diventa il miglior titolo secondo il DRA (Dynamic Rating Analysis). Motivo per il quale “ogni fase di debolezza potrebbe esser una buona opportunità di ingresso”.

Hai dimenticato la password?