PIAZZA AFFARI FINISCE LA SEDUTA IN ROSSO

22 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Partita bene, si chiude
in calo la seduta per Piazza Affari,
depressa da Wall Street, ma meno
delle altre europee (Parigi e
Francoforte perdono oltre il 2%).

Il
Mibtel segna un -0,29% a 24.152
punti e il Mib30 perde lo 0,26% a
34.873. Tra i titoli, bene i telefonici
dopo la decisione di Colaninno di
non procedere col piano di riassetto
del gruppo Telecom (Olivetti
+0,74%; Tecnost +4,08%; Telecom
+1,13%; Tim +4,34%).

Brucia tutti i
record Tiscali a 173 euro, oltre il
200% in più rispetto al prezzo di
collocamento di 46 euro. Perdono
Eni (-0,58%) ed Enel (-0,53%). Cala
la Lazio (-3,81%) dopo la sconfitte
nel derby contro la Roma. In netto ribasso anche Ina (-3,63%) e Generali
(-1,32%) nel giorno dell’avvio dell’opas lanciata dal Leone di Trieste sulla
compagnia romana. In evidenza oggi a Piazza Affari il titolo Premafin,
società holding del gruppo Ligresti, che ha chiuso a +7,46%.

Hai dimenticato la password?