Piazza Affari: è boom dividendi, mani forti riducono puntate short

23 aprile 2018, di Redazione Wall Street Italia

Per Piazza Affari il problema principale sotto il profilo tecnico è che il test con un livello chiave arriva in concomitanza con l’ingresso nel vivo della stagione dei dividendi 2018, che culminerà con lo stacco della maggior parte delle blue chip previsto per il 21 maggio.

A segnalarlo è Sos Trader, sottolineando che già dal lunedì 23 aprile si entra nel vivo. Quel giorno sarà il turno di: Autostrade Meridionali, Banca Ifis, Banca Mediolanum (saldo), CNH Industrial, De Longhi, Ferrari, FinecoBank, Italian Wine Brands, Luxottica, Piaggio, Piteco, Prysmian, Recordati(saldo), UniCredit.

Detto questo, l’intonazione di fondo – precisa Pietro Di Lorenzo nel suo report settimanale – è “positiva e viene confermata anche dalle  posizioni nette corte stanno gradualmente diminuendo sui titoli italiani a dimostrazione del fatto che anche le “mani forti” stanno riducendo le “scommesse” ribassiste sui titoli italiani”.

Nel grafico i 10 titoli italiani più shortati elaborazione BigShortHunter:

Operativamente “riteniamo necessaria una fase di consolidamento (che scarichi l’ipercomprato di breve su alcuni titoli ad alta capitalizzazione come Eni, Generali e Telecom) prima dell’attacco decisivo all’area 24.000″.

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, gli analisti tecnici segnalano:

TELECOM si riporta a contatto con la resistenza passante in area 0.885€. Il superamento di questo livello, potrebbe calamitare nuovi acquirenti

LEONARDO fornisce interessanti segnali di inversione archiviando la miglior settimana delle ultime 6 (+5.78%). Una chiusura giornaliera sopra la soglia psicologia rappresentata dai 10€ confermerà questo scenario

UBI mostra crescente forza relativa apprezzandosi del 7.72€ nelle ultime 5 sedute. “Il target a 4.25€ sembra alla portata del titolo nel breve”, secondo i graficisti.

“Ci attendiamo volatilità su SAIPEM in attesa del Cda con i risultati relativi al primo trimestre” dicono da Sos Trader. I prezzi consolidano intorno ad area 3.4€: una chiusura superiore a questo livello, fornirà un interessante segnale di inversione rialzista.

ENI disegna il quindicesimo minimo giornaliero crescente consecutivo. “L’interruzione di questa lunga serie (con il ritorno sotto 15.82€) potrebbe far scattare rapide prese di profitto”.

Fra le MidCap i titoli migliori secondo il Reccomendatio Index di Sos Trader sono Autogrill, Cucinelli, Credem e Techigym.

Hai dimenticato la password?