PIAZZA AFFARI DEBOLE, MIBTEL PERDE 0,26%

3 novembre 1999, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’apertura incerta e con pochi scambi, ma in flessione come le altre Borse Europee, l’indice Mibtel di Piazza Affari alle 11 perde lo 0,26% a
23.133 punti.

Sul listino pesa la matricola Enel sotto il prezzo di collocamento dello 0,49% a 4,28 euro. Pochi spunti anche sugli altri titoli del Mib in flessione dello 0,25%. In positivo solo Unicredit (+1,61%) in vista degli incontri con il Banco
Bilbao e Generali (+0,73%). Recupera invece Beni Stabili (+1,71%) dopo il cattivo esordio. Ottima
performance dopo i risultati di ieri per Stmicroelectronics (+3,16%) dopo la notizia di un nuoco chip sviluppato con la svedese Telia capace di aumentare la velocita’ di internet.

L’incertezza delle Borse Europee segue l’attesa per la decisione di domani della Banca centrale Europea che potrebbe decidere il primo rialzo dei
tassi. Una prospettiva probabile visto l’incremento dell’inflazione e l’espansione della massa monetaria europea. Gli analisti ritengono possibile un aumento tra lo 0,25% e lo 0,50%.
Le misure restrittive, secondo la BCE, serviranno a fronteggiare i rischi di pressione al rialzo dei prezzi e l’eccessiva liquidita’ nell’area euro.

Hai dimenticato la password?