Piazza Affari: cosa comprare e cosa vendere

29 maggio 2017, di Daniele Chicca

Lunedì c’è da attendersi una seduta con volumi e volatilità in contrazione a causa della chiusura dei principali mercati finanziari mondiali, come Londra e New York. Gli analisti tecnici indicano i valori da tenere d’occhio per l’indice delle blue chip di Piazza Affari.

“Il FtseMib disegna una doji candle che mostra una seduta in cui grazie a un recupero finale i prezzi chiudono lontano dai minimi”, scrive Pietro di Lorenzo nella sua nota settimanale sui consigli di trading per le prossime ore e giorni. “L’indice chiude formalmente la settimana in ribasso (-1.66%) ma considerando il corposo stacco dei dividendi di lunedì 22 maggio il risultato è sostanzialmente in equilibrio“.

Graficamente a Piazza Affari “i prezzi sono ingabbiati da 17 sedute all’interno di rettangolo di circa 1.000 punti sviluppato fra 20.800 e 21.800″. Pietro di Lorenzo di Sos Trader e colleghi dicono che conviene monitorare questi 2 livelli “in quanto saranno gli spartiacque fra positività e negatività per l’intera estate“.

Fra i titoli del S&P MIB 40 di Piazza Affari interessanti per la prossima seduta, gli analisti tecnici di Sos Trader segnalano:

  • FERRAGAMO dopo il recente sell off (-11.57% nelle ultime 5 sedute) mostra timidi segnali di reazione disegnando una doji candle con volumi (i più elevati dal 1 Febbraio). Possibile intervenire sulla conferma del segnale che si avrà con il superamento di 25.4€.
  • Torna l’interesse per MEDIASET dopo una lunga fase laterale ribassista. I prezzi disegnano una interessante white opening Marubozu: possibile un ulteriore allungo verso area 3.88€.
  • 
ENEL prosegue il lineare movimento rialzista riportandosi su livelli che non vedeva da 6 anni! Un consolidamento dei prezzi sopra area 4.8€ sarebbe un eccellente segnale di continuazione rialzista.
  • FINECO disegna un interessante Engulfing Bullish che riporta i prezzi a contatto con la resistenza chiave in area 6.9€. Possibile intervenire a seguito del break out del livello tecnico.
  • Strappo al rialzo per MONCLER che disegna una interessante Long white. Il target a 23€ sembra alla portata nel breve.
  • 

CAMPARI come previsto accelera a seguito della formazione di nuovi massimi assoluti. Chi fosse intervenuto, fissi stop loss a 6.03 e target a 6.5€.
  • Continuiamo a seguire CNH Industrial che testa la resistenza chiave in area 10.3€. Una chiusura superiore a questo livello, fornirà un significativo segnale rialzista.
  • ENI mostra particolare debolezza chiudendo le 5 sedute settimanali in rosso (-4.85% la performance settimanale). Il supporto in area 14.1€ i prezzi potrebbero tentare un rimbalzo.
Ftse MIB: i due livelli tecnici a Piazza Affari spartiacque per l'intera estate

Hai dimenticato la password?