Petrolio senza freni, benzina a 1,6: Morgan Stanley vede Brent a $90 entro due anni

17 maggio 2018, di Mariangela Tessa

Mentre il petrolio continua a segnare nuovi rialzi, gli analisti di Morgan Stanley rivedono nettamente al rialzo le quotazioni sul Brent che, stando ai calcoli della casa d’affari americana, dovrebbero raggiugere $90 al barile nel 2020, livello che non di vede dall’ottobre del 2014.

Si tratta di previsioni nettamente superiori alle precedenti, che invece prevedevano un rialzo a $65 dollari, target superato visto che ieri il greggio quotatato a Londra ha raggiunto i massimi di tre anni e mezzo a $ 79,47 al barile. Ritoccate verso l’alto anche le stime del prezzo del WTI, visto a 73 dollari al barile nella prima metà del 2019 e a 83 dollari al barile nel 2020 ( ieri 71,49 dollari al barile).

Dietro la revisione al rialzo, l’aumento previsto della domanda di diesel e il jet fuel, dove le scorte stanno raggiungendo i minimi a 5 anni.

“Dal 2011 la domanda di semi distillati è in crescita, ma ha accelerato negli ultimi trimestri e il sistema di raffinazione globale fa fatica a tenere il passo per cui le scorte sono vicine ai minimi a cinque anni, spiegano gli esperti di Morgan Stanley.

Benzina costa più di 1,6 euro al litro in Italia

Questo trend ha un effetto anche sul prezzo del greggio e da qui la scelta di alzare l’attesa per il Brent a 90 dollari entro il 2020. In particolare gli esperti vedono il prezzo del Brent a 77,5 dollari a fine 2018, a 85 dollari a fine 2019 per poi restare a 90 dollari nel 2020.

Un aumento di tale portata dei prezzi – spiegano dalla banca –  avrà un impatto importante sui conti delle multinazionali. Motivo per il quale Morgan Stanley ha alzato in media i target price del 13% per le azioni delle grandi società petrolifere

Il caro petrolio si fa sentire anche sui consumi, con il prezzo al distributore che è aumentato ovunque. In Italia la benzina costa ora più di 1,6 euro al litro. Per ritrovare un valore altrettanto alto bisogna riportare le lancette indietro al luglio del 2015 (e 1,6 è solo il valore medio, perché le punte qua e là sul territorio superano ampiamente 1,7 euro). Lato gasolio, il prezzo medio si attesta intorno a quota 1,5 euro.

Hai dimenticato la password?