Petrolio in chiaro scuro, cross valutari in laterale

18 maggio 2017, di Luca Luongo

Alcuni cross valutari e, nello specifico quelli che osserverò e analizzerò qui di seguito sembrano essersi presi una pausa di “riflessione” visto che da qualche seduta di mercato che oscillano all’interno di range (o canali statici).

Senza perdere altro tempo, vi lascio come sempre con la video e l’analisi delle coppie valutarie e di una materia prima.

Video Analisi

Analisi

Come sempre partiamo con le valute che ho analizzato nella video analisi riportata qui sopra.

Le coppie analizzate sono:

  • EUR/GBP
  • AUD/JPY
  • USD/CAD
  • US OIL

Partiamo con EUR/GBP, dove l’analisi è stata fatta prima delle notizie macroeconomiche pubblicate nella prima metà mattina di quest’oggi. In questo caso ci troviamo all’interno di un range compreso tra gli 0.8463 (supporto) e gli 0.8637 (resistenza), ma il canale, da un mio punto di vista personale è molto più ampio visto che io reputo la resistenza in area 0.8786 quella del macro canale.

In questi casi ci possiamo aspettare due cose solamente, o il rimbalzo da parte del prezzo sulla prima resistenza citata poc’anzi oppure la rottura e il raggiungimento della seconda resistenza in area 0.8786.

Come vedremo, su tutte e tre le valute analizzate ci troveremo di fronte a delle fasi di lateralità. Quest’ultima è successa pure su dollaro australiano yen, dove il prezzo dopo aver toccato la resistenza in area 84.55 ha rimbalzato (grazie anche all’apprezzamento dello yen) per poi andare a chiudere il gap di liquidità che si è venuto a formare con le elezioni francesi. Il cross si è avvicinato al supporto in zona 81.86 per poi rimbalzare.

Anche in questo caso non ci rimane che aspettare (prima di prendere eventuali decisioni di entrata) e vedere se il prezzo romperà al rialzo oppure al ribasso.

Passiamo a USD/CAD dove il prezzo attualmente si trova sul supporto in area 1.3588 e, vedremo se il cross avrà la voglia di tornare a ritestare i precedenti massimi relativi in area 1.3789 oppure iniziare un nuovo trend ribassista. In merito proprio a questo, ti ricordo che comunque il trend di fondo rimane nettamente rialzista.

E infine andiamo a concludere questa analisi con una delle materie prime più importanti come il petrolio. Come vi dicevo dalle precedenti video analisi e articoli, l’area dei 47$ era quella più importante perché si poteva capire se il prezzo era orientato al rialzo oppure al ribasso. Al momento il prezzo si trova in area 48/49 dollari al barile ed è tornato all’interno del triangolo simmetrico che avevo tracciato qualche settimana fa.

Vedremo se questa materia prima avrà la forza di continuare il suo rialzo per andare a ri-testare area 50/51 dollari al barile oppure no.

Se questo non dovesse accadere, ricordati area 47$.

Hai dimenticato la password?