Pensioni. Inps, rischio perdita 10 miliardi l’anno in prossimi 10 anni

28 ottobre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – L’Inps rischia di perdere 10 miliardi l’anno nei prossimi dieci anni. Lo ha ammesso Pietro Iocca, presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell`Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (Inps), Pietro Iocca, nel corso di un’audizione presso la Commissione parlamentare di controllo sulle attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale.

“Le proiezioni non sono rassicuranti. Dalle previsioni effettuate nei bilanci tecnici attuariali, al primo gennaio 2014, si evince che l’Istituto nei prossimi dieci anni realizzerà sistematicamente dei risultati di esercizio negativo nell’ordine di 10 miliardi l’anno. E’ una situazione che va attenzionata e monitorata”.

Iocca ha ricordato che nel 2014 la gestione economica “ha presentato un risultato di esercizio negativo pari a 12.485 milioni”, mentre la situazione patrimoniale netta si è attestata, a fine 2014, “a 18.407 milioni per effetto congiunto del risultato economico negativo e del contributo per il ripianamento al disavanzo della gestione ex Inpdap per 21.698 milioni”.

Hai dimenticato la password?