PAyGO Intesa Sanpaolo: i servizi supportati

11 dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Si chiama PAyGO la soluzione di mobile payment di Intesa Sanpaolo, che permette di digitalizzare le carte di pagamento effettuare acquisti con lo smartphone presso tutti gli esercenti che dispongono di un POS contactless.

Come? È sufficiente avvicinare lo smartphone al POS e autenticarsi tramite il codice PIN o tramite soluzioni biometriche (es. finger print, riconoscimento facciale). Con la funzionalità Open App To Pay, è poi possibile completare l’operazione semplicemente sbloccando lo smartphone e avvicinandolo al POS contactless.

Inoltre, attivando l’opzione Pagamenti Rapidi, è possibile evitare l’autenticazione per confermare operazioni di importo inferiore a 25€.

Secondo le indicazioni della banca, ad oggi sono oltre oltre 80.000 gli utenti attivi con più di 100.000 carte registrate, con un trend in forte crescita.

XME Pay: non solo pagamenti online

PAyGO, insieme a tutti i servizi di digital payment di Intesa Sanpaolo, è integrato nel “portafoglio digitale” XME Pay, inserito nell’App Intesa Sanpaolo Mobile. Oltre alle funzionalità di pagamento in negozio e online, XME Pay permette di salvare le carte fedeltà e registrare i propri documenti di identità col vantaggio di essere avvisati in prossimità della scadenza.

Per i clienti Intesa Sanpaolo, XME Pay consente già di collegare le proprie carte di credito a Samsung Pay e Apple Pay. Per entrambi, la registrazione delle carte può avvenire direttamente dalla app, senza dover inserire i dati della carta o fare la foto della stessa.

Tra gli sviluppi futuri delle applicazioni mobili, dal prossimo primo gennaio, l’istituto di credito italiano ha confermato il lancio di Bancomat Pay, l’iniziativa che nasce dall’accordo tra Sia e Bancomat che permetterà ai titolari di carte PagoBancomat di saldare operazioni attraverso il cellulare, senza dover più digitare alcun codice.

 

 

Hai dimenticato la password?