Outlook mercati e consigli di trading: parla il fondatore del metodo Chan

11 settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Alberto Chan è nato nel 1986 e già a 24 anni operava con successo sui mercati finanziari, tanto da essere definito all’epoca “broker più giovane di Spagna”. Si è laureato in economia e amministrazione d’impresa, con specializzazione in prodotti finanziari derivati e ha un master in mercati borsistici e prodotti derivati.

Oltre ad essere trader e broker è anche scrittore per conto del gruppo editoriale Planeta e ha scritto due libri: “Gane dinero en bolsa”, diventato Best Seller in Spagna, e “Las 10 claves del exito financiero”.

Una delle sue attività principali è quella di organizzare corsi sul trading nelle principali città spagnole, oltre a presenziare per conferenze e a programmi TV nazionali.

Wall Street Italia: volatilità e forti oscillazioni sui mercati come non accadeva da tempo. In questa situazione così precaria, come dovrebbe operare un trader?

Alberto Chan – La questione della Cina dimostra per l’ennesima volta la completezza dei cicli di Borsa, cicli dove un trader può cogliere tutte le opportunità sia nel mercato in fase orso sia in fase toro, attraverso l’utilizzo di molteplici strategie che illustro nei miei libri e nei miei corsi. Ritengo interessante investire nell’azionario europeo, puntando soprattutto sui titoli spagnoli ed italiani, in quanto sono tra i più sottovalutati nella zona Euro; inoltre, alla luce di una nuova possibile iniezione di liquidità da parte della BCE, la possibilità di risalita di questi titoli aumenta. Ritengo che l’effetto Cina colpisca la volatilità di breve/medio periodo, ma nel trend di medio/lungo termine il mercato europeo in generala seguirà una tendenza sicuramente rialzista.

WSI – Tornando ai problemi dell’Eurozona, la Grecia rimane il tallone d’Achille.

Alberto Chan – In Grecia abbiamo assistito al tipico effetto di populismo economico, con conseguenze e risultati che hanno peggiorato anche la situazione, rispetto a quella precedente l’insediamento del governo di Alexis Tsipras (vedi controlli di capitale, fuga dai depositi etc). Le dimissioni del governo greco dimostrano che chi promette il paradiso, alla fine manda i cittadini all’inferno.
L’unica alternativa della Grecia è di rimanere nell’Eurozona, attuando le misure stesse (del piano di bailout) concordate. Con un debito così alto, la situazione potrebbe tornare alla normalità entro 5-10 anni.

WSI – Ha paura di un default o di un’uscita dall’area Euro dell’Italia?

Alberto Chan – Fortunatamente la situazione in Italia e in Spagna non ha nulla a che vedere con la situazione in Grecia, in quanto entrambi i paesi stanno attuando le riforme necessarie; tutto ciò si vede dagli indicatori che mostrano una moderata crescita economica che favorirà il calo della disoccupazione in modo significativo nel corso dei prossimi tre anni. Un esempio della grande fiducia che trasmettono è rappresentata dallo spread, su livelli molto bassi, che si ripercuote con benefici enormi sul debito pubblico spagnolo e italiano.

WSI – Il sogno della moneta unica era troppo ambizioso?

Chan – Non lo considero eccessivamente ambizioso in quanto, come abbiamo visto negli ultimi anni, è qualcosa che funziona; tuttavia, per essere un progetto stabile e duraturo, c’è bisogno del rispetto delle regole e degli standard da parte di tutti i paesi.

WSI – A suo avviso qual è il target per il cambio eur/usd da qui a fine anno?

Chan – Stimare i cross valutari è un esercizio complesso, soprattutto nel rapporto di cambio tra euro e dollaro, poichè la volatilità è molto alta; tuttavia, basandomi sulla politica monetaria espansiva della BCE e in particolare sul QE – con tutte le conseguenze che ciò comporta sui mercati valutari – ritengo che la tendenza per il cambio eur/usd continuerà ad essere ribassista a breve/medio termine, con piccole correzioni rialziste.

WSI – In che cosa consiste il metodo Chan, da lei creato per fare trading?

Chan – La sua essenza consiste nel tirar fuori il “potenziale finanziario” che ognuno di noi possiede, proponendosi una meta ed un obiettivo per conseguire il tutto; per fare ciò occorre sviluppare tre diversi ambiti:1) ambito psicologico, per sviluppare un carattere ed un’attitudine “vincente”. 2) ambito finanziario, partendo dal presupposto che la differenza tra ricchezza e povertà non sta nel denaro bensì nella cultura finanziaria. 3) ambito mentale e fisico, ovvero l’importanza di uno stile di vita sano, a 360 gradi, da attuare attraverso una serie di strategie che porteranno una persona anche al raggiungimento degli obiettivi finanziari prefissati.

WSI– Qual è la strategia operativa che si può apprendere nei suoi corsi?

Chan – Nei miei corsi insegno strategie operative da adottare in day-trading (breve periodo) ed in swing trading (medio periodo) in tutte le tipologie di asset, come azioni, valute, indici e materie prime; quello che insegno è un metodo completo che generalmente non si trova sul mercato. In questo modo ogni alunno potrà operare investendo il suo denaro in qualsiasi scenario di mercato, apprendendo metodologie per operare con profitto sia quando i mercati salgono sia quando scendono, controllando in ogni momento il risk management e le sue emozioni.

WSI – Lei ha scritto due libri, quali sono gli spunti per un giovane che si avvicina al mondo del trading?
Chan – Attraverso il mio libro “Gane dinero en bolsa”, un best seller in Spagna arrivato alla sua sesta edizione, e “Las 10 claves del exito financiero (el metodo Chan)”, i lettori potranno apprendere non solo ad operare in borsa, ma anche a generare profitti “passivi”, una sorta di rendita, in modo da poter avere tempo libero e godersi la vita, che non è solo lavoro. Il “Metodo Chan” è considerato il primo metodo di progresso finanziario che esiste in Spagna, e continua ad essere una rivoluzione nella vita delle persone che lo applicano quotidianamente.

WSI – Quale è la sua personale strategia operativa?

Chan – Uso diverse strategie, però la mia preferita per la redditività che genera consiste nel posizionarmi Long in azioni nelle quali è visibile un inizio di tendenza rialzista, per poi chiudere la posizione quando si iniziano a vedere segnali di debolezza nel trend rialzista; in alcune azioni le redditività è arrivata a circa il 1.000% del capitale investito in appena due anni, un risultato notevole.

WSI – Quando avremo il piacere di vederla in Italia per un corso o una conferenza?

Chan – Spero di venire presto in Italia, tra l’altro investo anche molto nella Borsa Italiana, lo ritengo un mercato attraente; chiaramente mi piacerebbe molto insegnare il “Metodo Chan” in Italia per trasmettere e condividere la mia esperienza a tutti i corsisti. Ho una nutrita schiera di followers italiani nei vari social network e questo è un fattore che apprezzo molto e mi riempie di orgoglio. (Lna)

Hai dimenticato la password?