NYSE: RECORD DI VENDITE ALLO SCOPERTO (+6,2%)

23 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Aumentano le vendite allo scoperto sul NYSE, segno che gli investitori, il mese scorso, erano convinti che l’Orso avrebbe dominato a Wall Street.

Nel periodo che va dal 15 novembre al 15 dicembre le vendite allo scoperto effettuate sui titoli del New York Stock Exchange sono infatti aumentate del 6,2%, raggiungendo quota 4,875 milioni, un livello mai raggiunto negli ultimi sei anni.

E’ la prova che molti investitori hanno scommesso su un ribasso del mercato. Vendere allo scoperto consiste infatti nel vendere oggi azioni che ancora non si possiedono per ricomprarle in futuro sperando che costino meno.

“E’ stato sicuramente un anno positivo per chi vende allo scoperto – ha commentato Harry Strunk, consulente finanziario di Palm Beach, esperto di ‘short seller’ – l’anno migliore dal 1994. Perche’ sia conveniente utilizzare questa tecnica di investimento e’ necessario infatti che il mercato si trovi in condizione di grande incertezza, e mai come nell’ultimo mese l’incertezza sul mercato e’ stata grande”.

Hai dimenticato la password?