Via libera del Cdm alla Riforma Pa, furbetti licenziabili

17 febbraio 2017, di Alberto Battaglia

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera a diversi decreti correttivi della riforma della Pubblica Amministrazione, fra cui quelli relativi al licenziamento rapido dei cosiddetti “furbetti del cartellino”, ma anche quello sulle società partecipate. La settimana prossima sarà il turno di quello dei dirigenti medici delle Asl.

Tenendo conto della sentenza della Consulta sono stati allungati di tre i tempi per la riduzione delle società partecipate in accordo con le Regioni. I piani inclusivi delle partecipate da tagliare dovranno essere presentati entro il 30 dagli enti pubblici.

Per quanto riguarda gli assenteisti del pubblico impiego colti in flagranza le misure confermano l’obbligo di sospensione in 48 ore e il licenziamento in 30 giorni.

Hai dimenticato la password?