Usa, prezzi alla produzione ai massimi del 2012 a maggio

13 giugno 2018, di Alberto Battaglia

L’indice dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti è salito dello 0,5% a maggio, realizzando un incremento su base annua del 3,1%. Il dato, come quello diffuso ieri sull’inflazione, ha toccato i massimi dal 2012. I prezzi core-producer (che escludono le componenti più volatili del paniere come alimentari ed energia) sono aumentati appena dello 0,1% congiunturale a maggio.

L’aumento dell’indice dei prezzi alla produzione è dunque dovuto principalmente al rialzo del prezzo del petrolio, per il quale il presidente Trump si è lamentato in un tweet critico nei confronti dell’Opec. Gli indici di prezzo stanno dando segnali di surriscaldamento: ieri l’indice dei prezzi aveva raggiunto i massimi dal 2012.

Hai dimenticato la password?