Usa: inflazione rallenta in settembre, futures di Borsa rimbalzano

11 ottobre 2018, di Alberto Battaglia

L’indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti è cresciuto dello 0,1% a settembre, in rallentamento rispetto al +0,2% di agosto, e al di sotto delle attese degli economisti sondati da Reuters. La stessa variazione è stata registrata per il CPI ‘core’, l’inflazione di fondo che esclude le componenti più volatili del paniere come cibo ed energia.

Nei 12 mesi a settembre 2018 l’indice dei prezzi al consumo ‘core’ negli Stati Uniti è cresciuto del 2,2%; rallenta invece il confronto dell’inflazione sull’anno precedente, dal +2,7% al +2,3%. Dopo la pubblicazione del dato macro, i contratti future sullo S&P 500 e sul Nasdaq hanno invertito rotta azzerando le perdite. Ciò avviene perché sui mercati finanziari si allentano i timori legati a un ciclo aggressivo di rialzo dei tassi da parte della Federal Reserve.

Hai dimenticato la password?