Ungheria si unisce al coro: rimpatria 100 mila once di oro dall’Inghilterra

13 marzo 2018, di Daniele Chicca

La Banca nazionale dell’Ungheria ha deciso di rimpatriare 100 mila once di oro dall’Inghilterra. L’Ungheria è solo l’ultimo paese europeo in ordine di tempo a ordinare il rientro delle riserve auree custodite all’estero. Prima di Budapest, Paesi Passi, Germania, Austria e Belgio avevano fatto lo stesso, in un momento in cui le tensioni geopolitiche e commerciali tra Oriente e Occidente si stanno alzando.

Con 5 tonnellate di oro l’Ungheria è uno dei paesi con meno riserve auree in mano tra tutte le banche centrali del mondo. Un altro dato importante riguarda la classifica dei paesi con la quantità maggiore di oro di sua proprietà: le riserve della banca centrale russa sono ora superiori a quelli della Cina. Le operazioni di acquisto di oro da parte delle banche centrali continuano a essere uno dei fattori che spostano l’ago della bilancia sul mercato dell’oro.

Hai dimenticato la password?