Terrorismo è costato caro all’UE in termini di PIL e investimenti persi

13 giugno 2018, di Alessandra Caparello

Quanto sono costati gli attentati e le spese relativi al terrorismo all’Unione Europea? A fare due conti è un nuovo rapporto dell’istituto di ricerca RAND secondo cui la cifra è di 180 miliardi di euro spesi tra il 2004 e il 2016.

Il Regno Unito, che sta negoziando i termini di uscita dal blocco europeo, ha subito le maggiori perdite finanziarie durante tale periodo, stimate a 43,7 miliardi di euro. Negli ultimi anni anche la Francia è stata particolarmente colpita da attacchi terroristici e ha registrato una perdita economica di 43 miliardi di euro. La Spagna si classifica al terzo posto con perdite per 40,8 miliardi di euro.

La ricerca ha misurato l’impatto del terrorismo sulla crescita del PIL in Europa, e da questa è emersa come anche se le abitudini di acquisto dei consumatori sono rimaste stabili dopo gli attacchi, gli investimenti sono diminuiti e ciò è dovuto principalmente al fatto che le persone “vivono di più per il momento” anziché risparmiare per il futuro.

Hai dimenticato la password?