Petrolio WTI sotto $57 dopo balzo su livelli record della produzione Usa

8 novembre 2017, di Daniele Chicca

La crescita a livelli record della produzione di petrolio in Usa ha innescato le vendite sui contratti WTI. I dati sull’offerta settimanale di petrolio pubblicati dal Dipartimento americano di Energia hanno creato il caos sui mercati delle materie prime. Le quotazioni del petrolio americano sono scese sotto i 57 dollari al barile.

A sorpresa le scorte Usa mostrato un incremento settimanale a quota 2,24 milioni di barili dalle 2,45 milioni di unità previste. La produzione di greggio negli Stati Uniti, inoltre, è salita ai massimi di tutti i tempi (vedi grafico sotto), proprio mentre l’Opec sta cercando di trovare un accordo per estendere il piano di tagli alla produzione oltre marzo 2018. Il cartello dei maggiori esportatori di petrolio si riunisce il 30 novembre.

Hai dimenticato la password?