Petrolio, contratto WTI sopra soglia chiave per la prima volta da luglio 2015

6 novembre 2017, di Daniele Chicca

I prezzi del petrolio del contratto americano WTI hanno oltrepassato la soglia dei 56 dollari al barile per la prima volta da luglio 2015. L’epurazione in atto in Arabia Saudita nell’ambito di un programma di lotta alla corruzione ai piani alti del regno del Golfo sta spingendo in rialzo le quotazioni del petrolio, che hanno toccato i massimi di giornata in area 56,28 dollari prima di rallentare un po’ il passo in area $55,97.

L’ottimismo sui tagli alla produzione dell’Opec, cartello dei maggiori produttori di petrolio che si riunisce questo mese, ha contribuito ai rialzi sul mercato. Sul Forex intanto il biglietto verde sale sullo yen, mentre il cross dollaro Usa dollaro canadese è in ribasso a 1,2761 dopo aver toccato in precedenza 1,2780.

Hai dimenticato la password?