Opec: offerta petrolio robusta, domanda crescerà un po’ meno del previsto

12 settembre 2018, di Daniele Chicca

Malgrado le preoccupazioni legate all’offerta e ai tagli alla produzione, l’Opec stima che le forniture mondiali rimarranno robuste. Sono i livelli della domanda, invece, che dovrebbero preoccupare. I dati preliminari del report mensile del gruppo formato dai 15 maggiori produttori di petrolio al mondo dicono che rispetto a luglio l’offerta mondiale è aumentata di 490 mila barili al giorno a una media di 98,9 milioni in agosto.

Nel 2018 l’Opec prevede che l’offerta di petrolio salirà di 2,02 milioni di barili al giorno (le stime sono di 64 mila barili inferiori a quelle dell’ultimo report). Se da un lato l’offerta è relativamente robusta, la domanda dovrebbe crescere un po’ meno del previsto. Le stime sulla domanda mondiale di petrolio sono state ritoccate al ribasso sia per il 2018 sia per l’anno successivo. Quest’anno l’Opec vede una crescita di 1,62 milioni di barili al giorno, jun valore lievemente più basso delle stime del mese scorso. Le revisioni al ribasso sull’economia in Sudamerica e Medioriente hanno spinto l’Opec a tagliare di 20 mila barili le stime per il 2019.

Hai dimenticato la password?