L’impatto delle parole di Trump sui mercati: biotech e Lockheed Martin prime vittime

11 gennaio 2017, di Daniele Chicca

Il mercato  finanziario non sembra positivamente impressionato dalle prime dichiarazioni di Donald Trump davanti ai giornalisti da quando è stato eletto presidente degli Stati Uniti, con S&P 500, Nasdaq e Dow Jones che estendono le perdite e cedono intorno allo 0,3% al momento.

Anche il dollaro, forte in attesa della conferenza stampa di New York, ha perso slancio. L’indice della volatilità, nel frattempo, ha fatto un bel balzo. Le frasi di Trump sul comparto farmaceutico e la revisione delle regole su come si svolgono le gare per assegnare i brevetti hanno un effetto negativo sul settore pharma e biotech: quest’ultimo sul Nasdaq cede il 3,5% circa.

Sempre a Wall Street (segui live blog di Borsa) i titoli Lockheed Martin cedono terreno scivolando ai minimi di seduta dopo che Trump ha citato la società durante la prima conferenza stampa da quando è stato eletto presidente. Trump ha detto che la costruzione di aerei F-35 è indietro rispetto ai piani e miliardi di dollari oltre il budget. Il titolo cede lo 0,9% circa a quota 253,86 dollari.

Hai dimenticato la password?