Il rallentamento della Cina manda al tappeto le Borse asiatiche

14 dicembre 2018, di Mariangela Tessa

Il rallentamento dell’economia cinese manda al tappeto le Borse asiatiche. La Borsa di Tokyo affonda del 2,02% in chiusura, dopo due giorni di netti rialzi, appesantita anche dai timori delle imprese. A fine scambi l’indice Nikkei ha perso 441,36 punti a quota 21.374,83 e l’indice Topix ha perso l’1,51% (-24,49 punti) a 1.592,16.

L’indice di fiducia delle grandi imprese manifatturiere è rimasto fermo nel quarto trimestre, secondo l’indagine Tankan della BoJ, e questo testimonia i timori di un peggioramento delle condizioni economiche nei mesi a venire.

Intorno alle  7:30 italiane l’Hang Seng cede l’1,63% e Shanghai perde l’1,19%. Oro in calo dello 0,24% a 1.224,4 dollari l’oncia. Euro stabile sul dollaro a 1,1371, yen in calo dello 0,14% a 113,45,.

Hai dimenticato la password?