Forex: euro mostra i muscoli dopo dati Pil, sterlina scivola ancora

14 novembre 2017, di Daniele Chicca

Sul mercato valutario, la sterlina britannica continua a pagare le incertezze politiche interne e legate alle trattative sulla Brexit. La divisa perde terreno contro il dollaro e l’euro, con quest’ultimo che si rafforza anche nei confronti del biglietto verde (il computo è di +0,76% a 1,1756 dollari in questo momento).

L’aumento mensile dei prezzi alla produzione in Usa più consistente del previsto in ottobre sta ridando forza al dollaro, che avanza dello 0,05% sulla divisa inglese. La sterlina passa di mano a $1,3108. Rispetto all’euro, la sterlina scivola dello 0,8% in area 1,1151 dollari. La moneta unica è favorita dalle notizie macroeconomiche incoraggianti pubblicate in giornata. Il Pil si è espanso del 2,5% su base annuale nel terzo trimestre, con rialzi trimestrali dello 0,8% e dello 0,5% in Germania e in Italia.

Hai dimenticato la password?