Fmi: progresso tecnologico riduce la quota di reddito dei lavoratori

20 marzo 2017, di Alberto Battaglia

“Una fetta di torta più piccola per i lavoratori”: con queste parole il Fondo Monetario Internazionale ha presentato un suo grafico (in basso) nel quale è possibile osservare una relazione statistica fra il progresso tecnologico e la quota di reddito nazionale lordo percepita dai lavoratori. Nello specifico, più è avanzato tale progresso, tanto più bassa è la quota di prodotto che va ad arricchire i lavoratori (inclusi benefit e salari). Questo fenomeno, secondo il Fmi è parte del quadro generale sulla crescente diseguaglianza in aumento nell’economia globale.

Per la precisione il Fmi attribuisce al progresso tecnologico il calo relativo nei prezzi dei beni d’investimento “come computer e altre tecnologie di comunicazione”: tanto più il loro costo scende in rapporto a quello dei beni di consumo, tanto più sarà l’effetto penalizzante sulla “fetta di torta” dei lavoratori.

Hai dimenticato la password?