Fed, Bullard “colomba” frena sul rialzo dei tassi

19 maggio 2017, di Alberto Battaglia

Il presidente della Fed di St Louis, James Bullard, ha dichiarato che “i dati di bassa disoccupazione probabilmente non sono indicatori di inflazione significativamente più elevata nel raggio delle previsioni”. Il commento, rilasciato presso la Washington University di St Louis, allontana la possibilità di ulteriori rialzi dei tassi Fed a giugno. Il percorso di due o più rialzo nel corso del 2017, secondo Bullard, “è troppo aggressivo in rapporto ai dati sulla performance macroeconomica Usa”.
Bullard, che ritiene che la Fed lascerà i tassi invariati sia nel 2018 sia nel 2019, comunque, non è un membro votante del consiglio direttivo.

Hai dimenticato la password?